Friday, Feb 22nd

Last update12:39:09 AM GMT

E’arrivato il momento di affrontare la malnutrizione sul nostro pianeta

By Mariam Ahmed

 

La valle dell’Indo in Pakistan  è chiamata il “cestino del pane del mondo” mentre la ciotola del famoso riso Basmati si trova tra Ravi e Chenab. Le previsioni ufficiali,  hanno stimato la produzione del prezioso cereale  per quest’anno intorno ai dieci milioni di tonnellate

Eppure, in Pakistan, milioni di persone vanno a letto ogni giorno affamate. Nel distretto di Thar, le conseguenze della siccità , come la malnutrizione toglie la vita ogni due mesi a 96 bambini circa 300 in un anno. Quaranta milioni di persone sono sottonutrite in Pakistan, circa uno su cinque. La fame è un problema globale sono infatti in 805 milioni ad non avere abbastanza cibo

La buona notizia è che la fame nel mondo diminuisce. Infatti quasi duecento milioni di persone in meno soffrono la mancanza di cibo rispetto a vent’anni fà. Mentre, la cattiva notizia è, che ad aumentare sia la malnutrizione con conseguenze ben più gravi come la carenza di vitamine e minerali e l’insorgenza di patologie gravi. I dati riportati sostengono che due miliardi di esseri umani soffrono di malnutrizione e che questa sia la causa della quasi metà dei decessi infantili nel mondo. Così come un quarto dei bambini sia colpito da una inadeguata nutrizione

Il rovescio della medaglia della malnutrizione è l’obesità. Diete che contengono in eccesso grassi, zuccheri e sale colpiscono più di 500 milioni di persone in tutto il mondo. Le conseguenze dell’obesità posso portare all’ ictus, al diabete e il cancro e sono le principali cause di morte nel mondo

La malnutrizione, che è la fame, la carenza di micronutrienti e l’obesità, insieme. incidono sulla spesa sanitaria di circa 2.8-3.5 miliardi di dollari, ovvero il 4-5% del PIL mondiale, con una spesa pro capite di  400-500 dollari

E’ora arrivato il momento di dichiarare guerra alla malnutrizione. Un'opportunità unica per stimolare l'attenzione del mondo intorno a questi argomenti è stata la Seconda Conferenza Internazionale sulla Nutrizione ( ICN2 ) tenutasi a Roma in novembre e organizzata insieme alla Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite ( FAO) e all'Organizzazione Mondiale della Sanità  WHO

 

Oltre 170 paesi hanno preso impegni concreti e hanno adottato una serie di raccomandazioni sulle politiche e gli investimenti volti a garantire, che tutte le persone abbiano accesso ad un'alimentazione più sana e più sostenibile

Si tratta di un importante punto di partenza . Ma la vera sfida è quella di convertire queste intenzioni in azioni regionali e nazionali in tutto il mondo . E quando il sipario scenderà sull’ ICN2 nell’affascinante cornice della Roma antica, il vero successo sarà misurato in remoti villaggi del Pakistan

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

آخری تازہ کاری بوقت اتوار, 23 نومبر 2014 20:07