Monday, Jul 15th

Last update12:39:09 AM GMT

RSS

Lingua Italiana

Pashtun contro Pashtun

Pashtun contro Pashtun

una radio italiana Colonia ha  intervistato Ahmad Ejaz , nel link potete ascoltare la tragedia di Peshawar.

Clicca qui

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

I taliban pakistani fanno una strage storica in Pakistan

I taliban pakistani fanno una strage storica in Pakistan

nel link via mando una mia intervista.

clicca qui

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

Time to tackle malnutrition in the land of plenty

 

By Mariam Ahmed

Pakistan’s Indus valley is a world’s bread basket. The bowl of the world famous Basmati rice is located between Ravi and Chenab.Official forecast put this year’s paddy production at nearly 10 million tonnes

Yet, millions of people go to bed hungry in my country every day. The drought in the Thar district, for example, has taken the lives of 96 children in two months and about 300 in a year, because of malnutrition. Around 40 million persons are undernourished in Pakistan, or around one in five people. Hunger is a global issue: 805 million people do not have enough to eat

The good news is that hunger is going down. 200 million people less are undernourished now than twenty years ago

The bad news is that malnutrition is about a lot more than hunger alone. And that it affects a lot more people

Twobillion people suffer from ‘hidden hunger’ or undernutrition-vitamin or mineral deficiencies.Undernutrition causes almost half of all child deaths, and a quarter of living children are stunted due to inadequate nutrition

And there is obesity, the side of the coin of malnutrition. Diets containing excess fat, sugars and salt affect more than 500 million people world wide.  Obesity can lead to heart stroke, diabetes and cancer-ranking as the top causes of death in the world

Malnutrition, that is hunger, micronutrient deficiencies and obesity together costs an estimated $2.8-3.5 trillion, or 4-5% of global GDP. That's $400-500 per person

Now is the time to take tackle malnutrition

A gathering in Rome this week presents a unique opportunity to galvanize world attention around more and better food for all: the Second International Conference on Nutrition (ICN2)-jointly organized by the UN Food and Agriculture Organization (FAO) and the World Health Organization WHO

Over 170 countries made a number of concrete commitments and adopted a series of recommendations on policies and investments aimed at ensuring that all people have access to healthier and more sustainable diets

This is an important starting point. But the real challenges is to hear these intentions  resonate in regional and national actions throughout the world. And when the curtain drops on ICN2 in the glamorous setting of ancient Rome, its true success will be measured in the remote villages of Pakistan

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

آخری تازہ کاری بوقت اتوار, 23 نومبر 2014 20:16

E’arrivato il momento di affrontare la malnutrizione sul nostro pianeta

By Mariam Ahmed

 

La valle dell’Indo in Pakistan  è chiamata il “cestino del pane del mondo” mentre la ciotola del famoso riso Basmati si trova tra Ravi e Chenab. Le previsioni ufficiali,  hanno stimato la produzione del prezioso cereale  per quest’anno intorno ai dieci milioni di tonnellate

Eppure, in Pakistan, milioni di persone vanno a letto ogni giorno affamate. Nel distretto di Thar, le conseguenze della siccità , come la malnutrizione toglie la vita ogni due mesi a 96 bambini circa 300 in un anno. Quaranta milioni di persone sono sottonutrite in Pakistan, circa uno su cinque. La fame è un problema globale sono infatti in 805 milioni ad non avere abbastanza cibo

La buona notizia è che la fame nel mondo diminuisce. Infatti quasi duecento milioni di persone in meno soffrono la mancanza di cibo rispetto a vent’anni fà. Mentre, la cattiva notizia è, che ad aumentare sia la malnutrizione con conseguenze ben più gravi come la carenza di vitamine e minerali e l’insorgenza di patologie gravi. I dati riportati sostengono che due miliardi di esseri umani soffrono di malnutrizione e che questa sia la causa della quasi metà dei decessi infantili nel mondo. Così come un quarto dei bambini sia colpito da una inadeguata nutrizione

Il rovescio della medaglia della malnutrizione è l’obesità. Diete che contengono in eccesso grassi, zuccheri e sale colpiscono più di 500 milioni di persone in tutto il mondo. Le conseguenze dell’obesità posso portare all’ ictus, al diabete e il cancro e sono le principali cause di morte nel mondo

La malnutrizione, che è la fame, la carenza di micronutrienti e l’obesità, insieme. incidono sulla spesa sanitaria di circa 2.8-3.5 miliardi di dollari, ovvero il 4-5% del PIL mondiale, con una spesa pro capite di  400-500 dollari

E’ora arrivato il momento di dichiarare guerra alla malnutrizione. Un'opportunità unica per stimolare l'attenzione del mondo intorno a questi argomenti è stata la Seconda Conferenza Internazionale sulla Nutrizione ( ICN2 ) tenutasi a Roma in novembre e organizzata insieme alla Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite ( FAO) e all'Organizzazione Mondiale della Sanità  WHO

 

Oltre 170 paesi hanno preso impegni concreti e hanno adottato una serie di raccomandazioni sulle politiche e gli investimenti volti a garantire, che tutte le persone abbiano accesso ad un'alimentazione più sana e più sostenibile

Si tratta di un importante punto di partenza . Ma la vera sfida è quella di convertire queste intenzioni in azioni regionali e nazionali in tutto il mondo . E quando il sipario scenderà sull’ ICN2 nell’affascinante cornice della Roma antica, il vero successo sarà misurato in remoti villaggi del Pakistan

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com

آخری تازہ کاری بوقت اتوار, 23 نومبر 2014 20:07

Corteo commemorativo per Shahzad Khan

 

Per ricordare Muhammad Shahzad Khan,pakistano percosso a morte, la sera del 18 settembre 2014 nel quartiere romano di Torpignattara, la società civile, tutta, organizza un corteo domenica  28 settembre alle ore 18,00 da Via della Maranella fino a Via Lodovico Pavoni (luogo dell’omicidio).

Il corteo, nasce dal desiderio di opporsi a quella “banalità del male” che trapassa la persona senza riconoscerla come umana. L’altro, sia esso straniero, o diverso non viene percepito come uno di noi e questo ne legittima  la sopraffazione, addirittura fino alla morte. 

Shahzad, lascia in Pakistan la giovane moglie e il suo primo figlio di tre mesi che non conoscerà mai.   

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com